Home Edizione 2006 Contatti Link Mappa


 
icona  Gian Mario Spacca

Un ponte ideale tra Canada e Marche sigla l'avvio delle celebrazioni per la Giornata delle Marche 2007: da venerdì 6 luglio a Montreal prenderanno il via una serie di eventi, a partire dalla mostra dei Bronzi dorati di Pergola-Cartoceto, volti a riconfermare e consolidare i rapporti con il Paese nordamericano che ha accolto tanti emigrati marchigiani dai primi del secolo scorso.

Oggi in Canada, risiedono diverse decine di migliaia di marchigiani di prima, seconda e terza generazione appartenenti alle varie associazioni di cui due, con sede a Montreal, riconosciute dalla Regione.

Intervento_GianMarioSpacca.jpg'Sono nostri corregionali che tengono alto il nome della comunità ' dichiara il presidente della Regione Marche ' Emigrati nei primi del Novecento e nel secondo dopoguerra per esigenze di lavoro, i marchigiani in Canada si sono distinti per serietà e impegno. In poco tempo si sono inseriti nel tessuto professionale, economico, politico e sociale, distinguendosi e affermandosi con eccellenza soprattutto nel settore farmaceutico, della ricerca scientifica e della distribuzione commerciale'.

Un nome significativo tra gli altri, Francesco Bellini, ascolano, premiato nella giornata delle Marche dell'anno scorso, che emigrato giovanissimo in Canada, è diventato un autorevole imprenditore; dai suoi laboratori medici sono usciti brevetti per importanti cure mediche come quella dell'Alzheimer e dell'Aids e non ha mai perso i contatti con la sua citta` d'origine, Ascoli Piceno.

E Ascoli, da cui provengono i due terzi dei marchigiani residenti in Canada, sarà quest'anno la città della III Edizione della Giornata delle Marche, luogo dove si concentreranno le iniziative del 10 dicembre e che chiuderà le manifestazioni.

Oggi, prosegue il presidente Spacca, 'i marchigiani residenti in Canada mantengono solidi rapporti con le Marche. La notizia delle celebrazioni per la Giornata delle Marche li ha entusiasmati, così come, con spirito positivo, accolgono tutto ciò che consolida e tiene vivi i rapporti con la terra dei loro padri. Sono una comunità vitale, molto interessata alle manifestazioni culturali, all'arte, al design e alla moda'.

La cultura fa da traino per un dialogo sempre vivo: sono in crescita le iscrizioni ai corsi di italiano e le richieste di scambi commerciali per la manifattura di qualità, l'industria alimentare e il settore edile.

Il Canada, ottava potenza mondiale, resta un'opportunità per le Marche, divenuta oggi terra dove si rientra grazie alla straordinaria crescita economico produttiva della regione: è possibile individuare percorsi comuni di scambi e promozione, di trasferimento di buone pratiche (in vista delle Olimpiadi di Vancouver 2010), di sviluppo dei rapporti con economie emergenti come la Cina e l'India, di potenziamento della cooperazione scientifica, di promozione culturale anche come strumento di rilancio del turismo.