Home Edizione 2006 Contatti Link Mappa


 
icona  I Giovani protagonisti della Giornata delle Marche

I Ragazzi dei consigli comunali incontrano gli amministratori per parlare di pace.

Spacca ai giovani: "Siamo colleghi, avete una vocazione viva e responsabile verso l'interesse della comunità.

Scrivono, ascoltano attentamente, prendono appunti, alcuni indossano la fascia tricolore, stanno seduti sulle gradinate perchè la sala è troppo piena per contenerli tutti: sono gli studenti dei Consigli comunali dei ragazzi riuniti questa mattina all'Auditorium della Fiera di Ancona per incontrare gli amministratori nella seduta aperta del Consiglio regionale.

Insieme, oggi, si parla di pace e ci si misura democraticamente con la politica in occasione della Giornata per la Pace nel contesto del programma della terza edizione della Giornata delle Marche.

'Oggi siamo colleghi' ha detto il presidente della Giunta regionale, Gian Mario Spacca, osservando la sala, che ha chiamato 'uno straordinario colpo d'occhio che sprizza gioventù ed energia. La condivisione con i giovani è il filo conduttore della Giornata delle Marche, nell'anniversario della Dichiarazione dei diritti umani, nel giorno del riconoscimento del valore di ognuno di noi. Il 10 dicembre la nostra comunità si raccoglie con tutte le sue componenti, giovani e anziani, residenti ed emigrati, che tornano o che vivono lontano: insieme, celebriamo la nostra identità quest'anno arricchita dalla vostra presenza'.

Poi, dal presidente, un impegno: un patto tra generazioni per dare maggiore spazio alle nuove leve, alla loro esperienza, per rinvigorire la comunità. 'Il governo regionale prende l'impegno di non lasciarvi soli, voi che dimostrate oggi di avere una vocazione viva e responsabile verso l'interesse collettivo, siete la risorsa più preziosa'.

All'incontro - aperto dal presidente del Consiglio regionale, Raffaele Bucciarelli, il consigliere Guido Castelli e la professoressa Marisa Saracinelli ' le scuole elementari e medie di tutto il territorio hanno preso parte con i rappresentanti dei Consigli dei ragazzi, con i loro insegnanti e dirigenti scolastici.

Insieme agli amministratori, presenti in sala anche i consiglieri regionali, hanno discusso di Costituzione e dei principi fondanti dello Stato italiano, dell'importanza della pace, di rispetto della dignità umana, di tutela del pianeta.

A conferma che la vita dei giovani non è solo cattiva televisione o desiderio di falsi protagonismi 'ma è fatta di impegno e responsabilità verso se stessi e gli altri' ha concluso Spacca.

La 'Costituzione raccontata ai più piccoli' sarà poi il tema del prossimo appuntamento con i più giovani il 6 e 7 dicembre, nell'ambito del programma della Giornata delle Marche.